feb 152012
 

Da Lipsia a Bayreuth“, come l’inizio e la fine della della vita e delle opere di Richard Wagner, sarà il tema del programma dei festeggiamenti per il bicentenario della nascita del compositore, organizzato dal Festival di Bayreuth in collaborazione con l’Oper Leipzig. Il programma, che inizierà a gennaio per concludersi in luglio a ridosso dell’apertura del festival ufficiale, presenterà le tre opere giovanili del compositore eseguite presso l’Oberfrankhalle di Bayreuth e non nel celebre Festspielhaus, in linea con la volontà del fondatore, da sempre rispettata dagli eredi alla guida del Festival. Si comincia il 16 gennaio 2013 all’Oper Leipzig con una nuova produzione di “Die Feen” diretto da Ulf Schirmer e con la regia di Renaud Docet (ripresa il 9 luglio a Bayreuth) e si continua con “Rienzi” con la direzione di Christian Thielemann e la regia di Matthias von Stegmann (7 luglio) e “Das Liebesverbot” con la direzione di Constantin Trinks e la regia di Aron Stiehl (8 luglio e ripresa all’Oper Leizpig nella stagione 2013/14). Il 22 maggio 2013, giorno del compleanno di Richard Wagner, le porte del Festspielhaus si apriranno eccezionalmente per ospitare il concerto dell’Orchestra del Festival diretta da Christian Thielemann. In programma, il primo atto di “Walküre” (con i solisti i solisti Eva Maria Westbroek, Johan Botha e Kwanchul Youn) e estratti sinfonici da “Rienzi”, “Götterdämmerung” e “Die Meistersinger von Nürnberg”. Oltre alla musica,  molte altre occasioni artistiche saranno legate alla serie di eventi, come un concorso di cortometraggi di auguri per il 200 compleanno di Wagner (la premiazione il 28 luglio a Bayreuth), un premio di 5000 euro al miglior lavoro di ricerca sulla vita, l’opera e la ricezione dei lavori di Wagner e “Wagner goes rap”, un concorso aperto a giovani rapper su testi wagneriani. Quanto al Festival ufficiale, è confermata la nuova produzione annunciata da tempo di un nuovo “Ring des Nibelungen” con la direzione del russo Kirill Petrenko, la regia di Frank Castorf, da circa un ventennio alla guida della berlinese Volksbühne, e le scene del serbo Aleksandar Denic.

continua a leggere

feb 072012
 

Con l’anteprima del 27 aprile inizierà  Il Ravenna Festival 2012  che sarà suddiviso in quattro capitoli: un concerto straordinario di Riccardo Muti con la  Chicago Symphony Orchestra per Rota, Richard Strauss e Sostakovic. Il 16 e il 17 maggio “Allegromosso” presenta l’XI European Youth Music Festival, organizzato per la prima volta in Italia dall’European Musicschool Union e dall’AIdSm con la partecipazione di 5000 giovani musicisti europei tra i 12 e i 25 anni. Il Festival dal 9 giugno al 15 luglio si intitola “Nobilisima Visione” e prende il via dal millenario della fondazione del Sacro Eremo di Camaldoli ad opera di Romualdo di Ravenna, tra gli ospiti l’ensemble Eloqventia, il coro estone Ensemble Heinavanker, la cantante uzbeka Monajat Yulchieva, la cantante nepalese Ani Choying Drolma. Sarà affidata a  Chiara Muti la regia di Sancta Susanna di Hindemith, con l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini diretta da Dennis Russel Davies eseguirà pagine di Part, mentre il PMCE diretto da Tonino Battista eseguirà Tehillim e City Life di Reiche che sarà presente al festival. E poi ancora Ambrogio Sparagna, omaggio a Egberto Gismonti. Dal 9 al 18 novembre, in fine, l’ultimo capitolo: “Trilogia d’autunno Aspettando Verdi” con Rigoletto Trovatore e Traviata.

continua a leggere

gen 232012
 

Nonostante i timori dati dalla situazione economica sempre più critica, si preannuncia ricca e coraggiosa la trentunesima edizione del Bologna Festival. Il tutto grazie alla formula migliore, quella delle collaborazioni, che varcati i confini di tutta l’Emilia Romagna, coinvolgeranno  altri enti o teatri, dando la possibilità agli abbonati di assistere a concerti imperdibili. Uno su tutti, per esempio, quello che Riccardo Muti dirigerà al Pala De André di Ravenna il 27 aprile con la Chicago Symphony Orchestra, per un programma composto dalla Quinta Sinfonia di Šostakovic, Morte e trasfigurazione di Strauss e la Suite sinfonica dal “Gattopardo” di Nino Rota. L’inaugurazione sarà il 18 marzo a Bologna, col grande direttore Antonio Pappano, e l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia per l’Ottava Sinfonia di Anton Bruckner. La tradizione bolognese del Festival resterà con The Schoenberg Experience, la sezione autunnale di Bologna Festival, Il Nuovo L’Antico, traccerà un percorso tra le musiche del padre della dodecafonia e un ideale erede dell’avanguardia viennese come Wolfgang Rihm.

continua a leggere

gen 112012
 

Tutto esaurito per la prova aperta della Sinfonia numero 9 «Dal nuovo mondo» di Antonín Dvorák e del Concerto per violino di Beethoven, diretta alla Scala da Daniel Harding l’8 gennaio 2012.

continua a leggere

dic 222011
 

E’ stato inaugurato a  Firenze il nuovo teatro del Maggio con un imponente concerto-evento diretto dal maestro Zubin Mehta. Dopo soli due anni dall’inizio dei lavori la nuova casa del Maggio Musicale è stata consegnata alla città, nella centralissima zona del Parco delle. All’evento hanno partecipato 1800 gli spettatori che hanno voluto ringraziare l’Orchestra e il coro del Maggio con una standing ovation finale. In programma c’era la prima assoluta di una nuova pagina composta da Sylvano Bussotti proprio per l’occasione, Gegenliebe, e due pagine beethoveniane: l’ouverture Leonore n.3 e la Nona Sinfonia.

continua a leggere

dic 132011
 
RingNotes, le nuove suonerie per iPhone

E’ disponibile presso tutti gli Apple Stores una nuova applicazione per iPhone, “RingNotes”. Si tratta di nuove suonerie create utilizzando tecnologie digitali all’avanguardia, appositamente composte da uno dei nostri migliori artisti, un  giovane pianista concertista di grande talento, che, grazie alla rigorosa matrice classica, renderanno più originali, esclusivi e piacevoli gli squilli degli iPhone.L’arpa, il pianoforte, il Glokenspiel, grazie alla maestria del compositore, produrranno suoni raffinati, allegri e spiritosi, capaci di distinguersi tra le ormai abituali e comuni suonerie – sempre più o meno le stesse – che si confondono e ci confondono tra la folla: RingNotes propone moltissime melodie originali, che piaceranno sicuramente a coloro che amano la grande musica.

continua a leggere